Anno 2007 n.1

ASETRA E LA PROVINCIA DI MILANO
INVITANO A PARTECIPARE AL

PROCESSO AL CANE

Milano - 11 maggio   ore 18


Estinguere Pitbull e Rottweiler? Incarcerare i loro detentori?
Accusare allevatori e proprietari di detenzione illegale di armi improprie? Di bestie feroci, ferali, selvaggi assassini?
Patentino per possederli?

Salvare Pitbull e Rottweiler?
Ci sono solo cattivi proprietari?
Tutti i cani sono ugualmente buoni finchè non vengono addestrati a essere cattivi?
Chi è l'allevatore? Chi l'addestratore?

Forse le colpe stanno da entrambe le parti, i cani non sono tutti uguali, il che dovrebbe essere ovvio, e ugualmente gestibili e le persone non hanno saputo, o voluto, prendere coscienza dell'imprevedibilità delle loro reazioni.
Forse non erano sufficientemente esperti.
Forse, più semplicemente, manca una corretta informazione disponibile per coloro che vogliono un cane.
Soprattutto per coloro che vogliono un cane da guardia o da difesa.
E' ora di mettere insieme conoscenze scientifiche e buon senso, che raramente sono in disaccordo.
E' ora di non mettere in prima pagina o in prima serata opinionisti che provengono dallo spettacolo, dalle palestre (siano esse per cani o per umani) o da qualunque altro settore sociale. Meglio se i cantanti parlano di musica.


Il dibattimento cercherà di chiarire prima di tutto se l'accusato è soggetto giuridico, e fino a che punto. Ha diritti? Se sì, ha doveri?
E' responsabile dei suoi atti? Non si giungerà evidentemente a una risposta univoca, ma il dubbio graverà su tutto il dibattimento e sarà tenuto in conto quando si pronuncerà la sentenza.
Il Processo al Cane si terrà, con la gradita collaborazione organizzativa e il patrocinio dell’Ufficio Diritti Animali della Provincia di Milano, nella magnifica Sala degli Affreschi di Palazzo Isimbardi, sede della Provincia a Milano: per l’occasione la sala sarà adattata a fungere da tribunale.

La capienza della Sala è limitata, si consiglia chi desidera partecipare all’evento di mandare una mail a:

lorella_notari@iol.it

Tutti gli operatori della comunicazione sono i benvenuti, anche per loro comunque, serve una conferma

 

 

 



Versione stampabile

Mappa del sito

 

E-mail